Vantaggi E-commerce: come sfruttarli per il tuo business

 

INDICE DEI CONTENUTI

  1. Cos’è l’E-commerce
  2. B2B: il business per il business
  3. B2C: il business per il consumatore
  4. Avviare un E-commerce: piattaforme e vantaggi
  5. Organizzazione catalogo
  6. Metodi di pagamento
  7. La consegna
  8. Content marketing e SEO
  9. Le campagne pubblicitarie

 

Vantaggi E-commerce e approccio al digitale nel 2020. Come sono cambiati i comportamenti degli utenti? Iniziamo da qui!

L’anno appena trascorso ha posto le basi definitive per la solidificazione del concetto di digital marketing. Un anno particolare dove cambiano le abitudini delle persone: sia per paura sia perché si scopre qualcosa di nuovo, di semplice e di funzionale: la praticità.

Acquistare comodamente da casa è divenuto l’hobby preferito dagli Italiani (1,3 milioni di Italiani come ci ricorda We Are Social)

Dunque, se negli articoli precedenti abbiamo voluto analizzare come la pandemia da Covid 19 abbia in qualche modo rivoluzionato il mercato dell’online, dimostrando come prendere in considerazione strategie digitali nella propria comunicazione sia quel passaggio fondamentale per non rimanere indietro rispetto i propri competitor

Pertanto vogliamo mostrarti uno strumento al quale non puoi rinunciare se hai un’attività commerciale: l‘E-commerce

Di cosa stiamo parlando? Te lo diciamo subito

 

vantaggiE-commerce

 

1) Cos’è l’E-commerce?

Anche se non esiste una definizione univoca per spiegare cosa sia un E-commerce., sappi che con questo termine si vuole indicare il processo di acquisto e vendita di prodotti tramite mezzi elettronici come ad esempio siti web e applicazioni mobili.

Dunque in poche parole ci riferiamo al commercio elettronico vero e proprio.

Come dicevamo all’inizio, ormai chi più o chi meno, siamo dipendenti da questo sistema di compravendita per questioni di tempo, di praticità e perchè ci offre una panoramica visuale dei prodotti.

Ma prima di proseguire nel dettaglio è bene che tu sappia che esistono diversi tipi di business.

Quali?

 

2) B2B: Il business per il business

E’ lo scambio di forniture, prodotti o servizi tra un’impresa e l’altra. Questo tipo di commercio viene spesso automatizzato grazie a internet, e comprende un’area molto più vasta di scambi rispetto a quelli che avvengono direttamente verso il consumatore finale, in quanto ogni azienda ha peculiari necessità, ad esempio il trasporto, i servizi tecnici o informatici. Questi bisogni ovviamente vengono soddisfatti da altre aziende o imprese.

3) B2C: il business per il consumatore

con questo termine si indicano tutte le forme di vendita online destinate direttamente al cliente. Grazie al web la compravendita diventa più rapida, saltando gli intermediari e garantendo spesso prezzi più accessibili e un’assistenza al cliente 24 ore su 24.

Dunque mentre l’E-commerce ti consente di vendere prodotti su scala globale ventiquattro ore al giorno, di conseguenza le persone stanno raccogliendo tutti i vantaggi che gli shop online hanno da offrire.

A proposito di vantaggi, vuoi sapere quali sono quelli legati ad un E-commerce? Andiamo!

 

4) Avviare un E-commerce: piattaforme e vantaggi

Conversioni, traffico, spese di spedizione. Questi sono solo alcuni dei termini che ruotano intorno al sistema degli E-commerce. Un settore sempre più in evoluzione e ad oggi un’opportunità da cogliere se hai voglia di espandere il tuo business.

Un sistema che offre aspetti a dir quanto vantaggiosi: rapido, comodo e può essere sfruttato anche da chi non ha un negozio fisico.

Interessante no? Ora arriva il bello.

Ok, ma quale piattaforma bisogna utilizzare? La tua è una domanda molto interessante alla quale ti stiamo per dare una risposta.

Prima di tutto devi sapere che esistono diverse tipologie:

  • Piattaforme in affitto: ottieni un E-commerce pagando un noleggio periodico mensile

  • Sito web proprietario: si tratta della soluzione più richiesta e più sicura. Perchè il sito verrà realizzato da un programmatore in base alle tue richieste e necessità, aumentando al massimo la personalizzazione

Tra le diversi piattaforme possiamo citarti quelle più conosciute per farti fare un’idea:

  • Woocommerce: è un plug in gratuito di wordpress (ti consigliamo per approfondimenti in merito, il nostro articolo dedicato alla più famosa piattaforma di CMS) che in automatico ed in pochissimo tempo ti aiuterà a creare un vero e proprio negozio on line;

  • Magento: una tra le piattaforme più conosciuta ti offre due possibilità: una a costo zero, una a pagamento. Per farti capire meglio, Hp e Burger King ne fanno uso per la loro vendita. Tra i suoi pregi possiamo dirti che è la soluzione “tutto incluso” per un E-commerce.

  • Shopify: In Italia è un leader, nel mondo lo è ancor di più. Con tutta probabilità e molta certezza è lo strumento più facile da utilizzare per iniziare il tuo negozio online. Ti permette di vendere ciò che desideri, sia beni che servizi.

  • Prestashop: una piattaforma che si pregia il titolo di “facile ad usare”. Se hai una piccola impresa, iniziare da qui potrebbe essere la strada giusta.

Dunque, non semplici applicativi o plug- in che dir si voglia, ma potenziali strumenti di crescita per il tuo business, che come detto offrono molti vantaggi. Quali?

 

5) Organizzazione catalogo

Una fase importante del tuo percorso. Ricorda: i clienti devono trovare sempre con facilità ciò che cercano. Organizzare e mostrare un catalogo con prodotti che realmente puoi gestire, arricchendo ogni scheda che lo accompagna è la soluzione migliore. Come dire pochi ma ottimi!

 

vantaggi E-commerce

 

6) Metodi di pagamento

Se stai decidendo di perseguire questa strada, devi assolutamente considerare le diverse forme di pagamenti come:

  • Carte prepagate

  • PayPal

  • Ritiro al punto vendita e pagamenti in contanti

  • Contrassegno alla consegna

  • Bonifico Bancario

Questi sono sistemi che ti permetteranno di essere competitivo ma soprattutto non rischiare di tagliare fuori segmenti di potenziale clientela.

Ricordi quando dicevamo che bisogna facilitare l’esperienza d’acquisto?

 

7) La consegna

Successivamente al pagamento dell’ordine da parte dell’utente entra in scena uno degli elementi cruciali per garantirti fidelizzazione e rispetto da parte di quest’ultimo: la consegna dell’ordine ricevuto.

Ebbene sì, sembrerà banale ma la preparazione del pacco, la scelta del corriere al quale affidarsi, i tempi di consegna prestabiliti sono tutti passaggi che serviranno per aumentare le recensioni positive nei confronti del tuo business.

Ah non te lo abbiamo detto? Per poterti confermare tra i vari competitor, la reputazione sociale o meglio la social proof è l’elemento che contraddistingue coloro che rimarranno in vetta in questo far west dell’online.

Fai parlare di te in modo positivo, seguendo i nostri consigli.

Bene, ma non è tutto. Proseguiamo

 

vantaggi E-commerce

8) Content Marketing e SEO

Dunque, il tuo negozio online è completo, i cataloghi sono sistemati, i metodi di pagamento sono perfetti, ma manca qualcosa.

Non penserai mica che basta terminare il progetto, schioccare le dita e posizionarsi tra i miliardi di pesci che nuotano in quell’oceano chiamato web?

Tranquillo siamo qui per spiegarti anche questo.

Devi sapere che ogni E-commerce o sito web che si rispetti una volta completato deve essere in qualche modo spinto a “nuotare” nel verso giusto della corrente.

Una strategia vincente a livello di content marketing, prevede che i tuoi contenuti siano interessanti ma soprattutto rintracciabili sui motori di ricerca ed in particolare su Google, che ad oggi detiene il 95% del web.

Ma come fare? Attraverso l’ottimizzazione del tuo sito. Ricerca le parole chiave che ti servono, crea titoli e testi che siano accattivanti.

Nulla vende come qualcosa che sia realmente soddisfacente per un utente. In sintesi poniti come la soluzione ai suoi problemi.

 

9) Le campagne pubblicitarie

Il tuo E-commerce si pone un solo obiettivo: vendere. E come avviene? Iniziamo con il dirti che prima di raggiungere questo traguardo devi essere in grado di convertire il tuo utente in cliente finale. E sono diversi i modi per farlo. Crea un sito usabile, che sia di facile usabilità. L’utente non vuole perder il suo tempo cercando di capire il percorso al quale deve sottoporsi. Devi essere diretto e semplice ma soprattutto visibile.

Ecco, visibilità, una parola che devi imparare ad associare alla tua attività. Ricorda se sei visibile sul web esisti.

E per raggiungerla devi affidarti a campagne pubblicitarie quali Facebook Ads o Google Ads, a seconda della strategia comunicativa che scegli di percorrere.

Avvincente, non trovi?

 

Bene, siamo così giunti alla fine di questo percorso. Ora hai le basi per comprendere la reale potenzialità di crescita che un E-commerce può garantirti.

Ma aspetta ancora un momento. Non vogliamo lasciarti senza ulteriori consigli e per questo ti lasciamo dei testi per approfondire il tema.

Daniele Rutigliano: E-commerce vincente. Dai modelli di business alle strategie di vendita on-line

Daniele Vietri, Giovanni Cappellotto: E-commerce. La guida definitiva: Progettare e realizzare un negozio online di successo 

Francesco Giorgio Fiore: E-commerce manager. Come gestire un negozio online che generi profitto nel tempo

Ivan Cutolo: SEO per E-coomerce. Scala i motori di ricerca con le migliori tecniche SEO 

 

E se poi decidi di volere una CONSULENZA GRATUTITA PERSONALIZZATA, non ti resta che compilare il form per essere contattato.